Artigianato

VASCO NASORRI

Sede e laboratorio: 

Loc. Macciano, 52

53043 Chiusi (SI)Tel. 0039 0578 274033

Mostra permanente: 

Via Porsenna, 63 Chiusi Città

Sito web Email

vasco nasorri

Ceramista di oggetti d’arte prodotti con le antiche tecniche della ceramica, oggetti che nella loro irripetibilità, propria solo delle cose fatte a mano, propongono temi cari alla cultura millenaria toscana in chiave sia classica che più moderna ed innovativa. Ecco così che dai forni escono forme uniche che non conoscono tempo e mode, che si offrono come oggetti di arredamento, ma che di fatto contengono cultura, tradizione e ricerca del gusto, della forma e del colore.

CERAMICA KAMARS

di Foderini Flavio Ferdinando

Bottega d’arte:

Str. St. 146 Loc. Querce al Pino

53043 Chiusi (SI)Tel. / Fax. 0039 0578 274047

oppure 0039 347 7851109

Sito web Email

kamars

Kamars, dal nome di Chiusi in etrusco, è il laboratorio di ceramiche di Foderini Flavio Ferdinando. Fondato nel 1958 dal padre Fernando, insieme al Maestro Don Manfredo Coltellini, è stata la prima bottega d’arte a nascere nel comune di Chiusi ed attivo fulcro artistico nel quale sono stati formati vari allievi che hanno poi continuato a lavorare nell’artigianato locale; ancora oggi basa la sua attività sulle caratteristiche delle botteghe artigiane del Rinascimento toscano, affermatesi in tutto il proprio splendore con Luca della Robbia nel ‘400.

La conduzione familiare, la meticolosità nell’apprendimento del mestiere e la rigorosità nell’esecuzione dei manufatti, sono le “regole” che vengono tramandate dal padre al figlio insieme ai segreti nati dalla lunga esperienza di mezzo secolo.

Flavio Ferdinando, laureando in architettura, è un giovane artigiano entusiasta della propria passione per l’arte e per le maioliche antiche, dai prototipi pre-arcaici a quelle ottocentesche ma anche scopritore di nuove e raffinate tecniche. Da circa un anno sta studiando la ceramica villanoviana ed etrusca, sperimentando materiali, pigmenti, impasti e tecniche di cottura.

“…La mia grande passione è emersa quando al Victoria and Albert Museum di Londra ho potuto ammirare il manoscritto del 1548 di Cipriano Piccolpasso “Li tre Libri dell’Arte del Vasaio”. Il prezioso codice sarebbe stato uno stesura transitoria in vista di una redazione definitiva che ahimé non fu mai portata a termine.

kamars2

Sono stato fortunato quando qualche anno fa ho rintracciato ed acquistato una prima edizione, più tardiva, stampata a Pesaro nel 1879. Letteralmente rapito dal modo in cui fu scritto e dalla chiarezza nell’esporre ogni singolo argomento di tale ricettario, è stato realmente per me come l’apertura di una porta di un nuovo mondo artistico…”.

Gli elementi primordiali, aria, terra, acqua e fuoco, sapientemente plasmati dagli esperti artigiani della Kamars, danno vita ad una collezione artistica con tutti i valori della nostra tradizione apprezzata in Italia e molto anche all’estero. Saremo lieti di ospitarvi ed accompagnarvi lungo il “Ciclo di Bottega”, dalla terra all’opera finita.

CERAMICA ARTISTICA

KLUSIUM

Laboratorio e bottega:

Podere San Pietro

Loc. Querce al Pino

53043 Chiusi (SI)Tel. / Fax. 0039 0578 274062

klusium

La Ceramica Artistica Klusium ha iniziato la sua attività nel 1971. I titolari, Carlo Paggetti, Carlo Bonetti e Bruno Fastelli, hanno frequentato negli anni ’60 la scuola d’arte di Don Manfredo Coltellini. Di questa scuola hanno raccolto tutti i valori dell’arte della ceramica producendo forme e decori che vanno dalle riproduzioni etrusche, ai soggetti sacri, alle maioliche figurative e floreali del rinascimento, fino all’arte popolare della campagna toscana, lasciando però sempre spazio alla propria fantasia.

La partecipazione a mostre qualificate, i lavori eseguiti su commissione e la vendita delle proprie realizzazioni nel luogo di produzione, hanno consentito alla Ceramica Artistica Klusium di acquisire una vasta clientela in campo nazionale ed internazionale.

MAURIZIO MORGANTI 

- Itnagrom

Mostra permanente:

Via Baldetti, 11

53043 Chiusi (SI)Tel. 0039 0578 263211

Cell. 0039 328 3299782itnagrom@alice.it

Morganti

Maurizio Morganti nasce a Chiusi nel 1961. Esattore dei caselli autostradali, vive a Montallese con la moglie e due figli. Grande appassionato del mondo e della civiltà etrusca, verso la fine degli anni 90, ha avvertito l’esigenza di riprodurre le sembianze, le forme e i colori che esprimono quella civiltà favolosa e, al contempo, misteriosa. Con martello e scalpello iniziò quasi per gioco a scolpire il travertino e la pietra serena. Completamente autodidatta, col tempo, ha affinato la sua tecnica ed ha gustato la meraviglia di poter vedere compiuta e realizzata l’opera del suo lavoro. Artigiano che sa incarnare nelle forme e nei colori quello spirito etrusco che rese celebre questo popolo nel VI secolo a.C.

GUIDO FEI

Via Silvio Pellico, 10

53043 Chiusi (SI)Tel: 0039 0578 20794

Cell: 0039 333 9700942guidofei@libero.it

Guido Fei

Guido Fei, nato a Chiusi, sviluppa la propria arte nel suo paese natale. Ex insegnante di materie tecniche applicate presso l’ITIS d’Arezzo, fa uso della propria sensibilità per variare certe tecnologie all’indirizzo dell’arte della scultura.

Il fascino dell’opera tecnologica va di pari passo, in questo caso, con il fascino dell’opera fantastica dello scultore. L’Artista è tale per volontà divina, l’opera d’arte per volontà umana; volontà rivolta a comunicare gli aspetti del sentimentale ed emozionale ai nostri simili. Le forme forgiate negli aspetti più inconsueti ci sottopongono ad una riflessione incantata, ad una attenta osservazione per poi convalidare la piena essenza del contenuto emozionale, si scoprono sentimenti che non conoscevamo. La sua immaginazione si alimenta della principale essenza naturale, essenza del nostro mondo e dell’uomo. Fei è un classico del nostro tempo, l’emozione è il soggetto, la rappresentazione figurativa diventa il complemento. La composizione è armoniosa ed elegante.

ROBERTA MARCHI

Laboratorio Terra di Siena 

Via Porsenna, 23

53043 Chiusi (SI)Tel: 0039 0578 20852

Cell. 0039 328 8485960

Sito web Email

roberta marchi

Nasce a Chiusi in provincia di Siena il 7 giugno 1967. Frequenta con successo l’istituto d’arte ad Orvieto e successivamente un corso a Firenze di grafica pubblicitaria. Vive per qualche tempo in Francia dove si dedica alla realizzazione di illustrazioni di libri di poesie. Al suo rientro in Italia, mossa dalla sua grande passione per i dipinti, apre a Chiusi, sua città natale, il suo laboratorio artistico.

Nel suo laboratorio, ormai attivo da ben sei anni, realizza con successo quadri prevalentemente su base di legno, oppure usando un mix di vari materiali quali collanti, gessi e cementi. Sono prediletti inoltre colori acrilici ed un fissativo che protegge e allo stesso tempo rende i colori brillanti. I soggetti principali dei dipinti e delle decorazioni sono i paesaggi toscani dai colori caldi, chiaramente ispirati dal meraviglioso mondo naturale che circonda Roberta, ma su richiesta del cliente vengono realizzate decorazioni di qualsiasi tipo e soprattutto su qualsiasi supporto. Per quel che riguarda l’oggttistica si realizzano in prevalenza bauli di tutte le dimensioni, scatole, uova di struzzo, bottiglie, zuppiere, anfore e ciotole oltre che meravigliose bomboniere dal gusto raffinato. Per l’arredamento si creano soprattutto decorazioni di specchi e trompe l’oeil, anche se le decorazioni di mobili e nello specifico di armadi sono molto richieste. Numerose le insegne sviluppate con la collaborazione del cliente, per dare un tocco esclusivo ed artistico ad un locale o ad un negozio.

VETRERIA TOSONI

Via Fondovalle

53043 Chiusi (SI)Tel: 0039 0578 226203

Fax: 0039 0578 226203

Email

Tosoni

Dal 1983, la Vetreria Tosoni si occupa della produzione e del montaggio di vetri, cristalli, specchiere, vetri termici, pannelli stampati e decorati per porte. Inoltre, dispone di un settore artistico dove si può trovare una vasta gamma di oggettistica da regalo e vetrate artistiche.

PUNTO DI FUGA

 

Via Porsenna 55

53043 Chiusi (SI)

Sito web Email

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Roberta Betti nasce a Chiusi il 29 Aprile 1969. Sin da piccola si interessa all’arte in ogni sua forma. Questo suo amore, la porta all’età di 22 anni, sulla “complicata” strada della pittura. Gli anni 90, in Italia, sono stati gli anni in cui la Pop Art di Mario Schifano, Tano Festa, Franco Angeli, costituiva, insieme a quello che fu il Neoespressionismo italiano, che prese il nome di Transavanguardia, il punto di riferimento per il mercato dell’arte. La scuola di Piazza del Popolo, insieme alla corrente creata da Achille Bonito Oliva, era in quegli anni sulle pagine delle più prestigiose riviste italiane. A Chiusi, nello stesso periodo, nasceva “artisticamente” un’artista, che rivolge inizialmente la sua ricerca verso il bello. Un bello che non riguarda il bello Botticelliano, legato al corpo. Un bello che pone al centro della sua indagine i paesaggi e le composizioni floreali. Roberta Betti, nella sua prima ricerca, sperimenta gli oli e gli acrilici, per poi passare all’uso dell’acquerello. Betti ci dimostra come non necessariamente bisogna frequentare istituti d’arte o accademie, per essere dei bravi pittori. Lei infatti è autodidatta. Nel corso della sua carriera artistica, ha partecipato a numerose mostre collettive e personali. Questo suo grande amore per l’arte, la spinge nel 2010, ad aprire un atelier “Il Punto di fuga” all’interno del centro storico della città di Chiusi. La sua pittura cambia molto nel corso degli anni. Una pittura che dalla ricerca, quasi spasmodica del bello, la porta all’introspezione. Betti scopre che il mondo in realtà non è fatto solo di arcobaleni di luce e angeli del paradiso. Arriva così ad analizzare una nuova dimensione. Una dimensione che riguarda i tormenti dell’anima. Nasce così una serie di quadri, intitolata “Sguardi”. Gli sguardi sono quelli di un essere umano che giudica e si sottopone esso stesso al giudizio.

Oggi, la pittura di Roberta Betti, è legata alle ferite, ai dolori, alle ingiustizie della vita. In ogni sua opera, però, ritroviamo sempre uno sprazzo di luce; quella luce che porterà l’uomo verso la beatitudine e la salvezza eterna.

Biografia a cura di Salvatore Russo

 

Facebook

Twitter